Modello 730/2019: ecco i documenti da produrre e da conservare.

I contribuenti che vogliono presentare il modello 730 ordinario sono alle prese con la consueta raccolta dei documenti da consegnare al Caf CISAL.

La stagione fiscale 2019 sta per entrare nel vivo e i contribuenti che vogliono presentare il modello 730 ordinariosono già alle prese con la consueta raccolta dei documenti da consegnare al CAF CISAL. Quali documenti occorre produrre e conservare per il 730/2019? Ecco una sintesi che può servire come promemoria per il prossimo adempimento dichiarativo.

Per la compilazione del modello 730 ordinario il primo documento indispensabile è la Certificazione Unica 2019 rilasciata dal datore di lavoro o dall’ente pensionistico entro il 31 marzo. La CU 2019 è il documento che certifica, in relazione al periodo d’imposta 2018, l’ammontare dei redditi corrisposti a titolo di stipendio, di pensione o di altra forma.

Per quanto riguarda immobili e terreni, occorre produrre gli atti o i contratti di compravendita, donazione, divisione e successione, i contratti di locazione stipulati (legge 431/98), i canoni di locazione per gli immobili affittati, e le copie dei modelli F24 che riguardano i tributi locali pagati (IMU, TARI, etc…). Anche coloro che hanno optato per la cedolare secca devono produrre le copie dei contratti, le ricevute delle raccomandate inviate all’inquilino, etc…

Seguono poi gli altri documenti di spesa relativi agli oneri deducibili e detraibili che si vogliono indicare in dichiarazione per usufruire dei benefici fiscali connessi. Le spese che si intendono “scaricare” dal modello 730 devono essere debitamente certificate con ricevute, scontrini e fatture se ad esempio riguardano le spese mediche effettuate dal contribuente per conto proprio o per conto dei familiari a carico o altre spese.

Per la detrazione delle spese mediche è necessario che si producano gli scontrini dei farmaci, le fatture o le ricevute delle visite mediche specialistiche, le fatture e la documentazione relativa ad eventuali interventi chirurgici, le ricevute o le fatture per l’acquisto o il noleggio di apparecchi sanitari come misuratori di pressione, aerosol o mezzi necessari alla deambulazione.

Per alcune tipologie di spese occorre la prescrizione medica e la ricevuta che individui il medico o la figura abilitata, come nel caso dell’ozonoterapia e mesoterapia. Inoltre per le prestazioni rese dal chiropratico kinesiterapia, idrokinesiterapia e fisiochinesiterapia, oltre alla prescrizione medica, occorre la ricevuta della struttura autorizzata operante con medico specialista.

Per la detrazione di alcune tipologie di spese per soggetti che sono stati riconosciuti portatori di handicap psichico o mentale con assegnazione dell’indennità di accompagnamento o invalidi con grave limitazione della capacità di deambulazione, occorre essere in possesso della relativa documentazione rilasciata dalla commissione medica pubblica idonea al riconoscimento delle agevolazioni.

Per la detrazione delle spese sostenute per l’acquisto di strumenti compensativi o sussidi didattici per i soggetti con disturbo specifico dell’apprendimento (DSA) sino alla scuola secondaria di secondo grado sono necessarie le fatture di acquisto e/o le ricevute di pagamento.

Chi intende usufruire della detrazione per le spese per ristrutturazione sostenute deve presentare in sede di compilazione del modello 730 le fatture di esecuzione dei lavori, le copie dei bonifici, la copia del pagamento degli oneri di urbanizzazione, la comunicazione ASL della data di inizio dei lavori, le ricevute di pagamento rilasciate dal condominio sulle parti comuni o la certificazione dell’amministratore attestante l’avvenuto adempimento.

Per la detrazione delle spese relative al risparmio energetico, occorre produrre le fatture di acquisto dei lavori eseguiti, la certificazione del tecnico abilitato alla progettazione degli edifici e degli impianti, l’attestato di certificazione energetica, la scheda informativa, la comunicazione all’ENEA.

Per coloro che intendono scaricare gli interessi passivi per il mutuo per l’acquisto della prima casa, occorre produrre una copia del contratto di mutuo ipotecario, il contratto di compravendita dell’immobile e le fatture per le spese notarili per la stipula del mutuo.

Per poter detrarre le spese per attività sportiva dei ragazzi, occorre produrre le ricevute di pagamento o le fatture per l’iscrizione annuale e l’abbonamento annuale con i dati della società, la causale di pagamento, l’importo e la descrizione dell’attività sportiva.

Tutti i documenti relativi al modello 730/2019 devono essere presentati al CAF CISAL in sede di compilazione della dichiarazione dei redditi e devono essere conservati dallo stesso contribuente per i successivi 5 anni.

Precedente Quota 100 e reddito di cittadinanza, Cavallaro: un’occasione per restituire dignità al Lavoro e al Paese Successivo CISAL Basilicata , ferie 2019.